Protagonista assoluta delle Finali Mondiali 2014

Nonostante le oltre 200 Ferrari che hanno preso parte alle Finali Mondiali Ferrari svoltesi ad Abu Dhabi lo scorso dicembre per festeggiare la fine dell’anno sportivo, tutta l’attenzione del pubblico si è concentrata su un’unica vettura, nella quale Ferrari ha sviluppato tecnologia e prestazioni ai massimi livelli possibili. È la Ferrari FXX K, un bolide di 540kg dalle linee avveniristiche capace di toccare i 350 Km/h.

Motore ibrido da 1050 Cv ed esclusivi pneumatici sensorizzati

La nuova FXX K ha sfrecciato sul circuito di Yas Marina guidata dal responsabile collaudatori Raffaele De Simone, che ha fatto ascoltare al pubblico in estasi il rombo del potente motore, un impressionante sistema di propulsione ibrido HY-KERS da 1050 Cv, dei quali 860 vengono erogati dal motore termico V12 da 6262 m3 e gli altri 190 dal motore elettrico. L’intero sistema HY-KERS è controllabile attraverso un comando a quattro posizioni che permette di scegliere diverse opzioni a seconda dello stile di guida preferito: Qualify, che consente di ottenere la massima prestazione possibile in pochi giri; Long Run, per prestazioni costanti nelle sessioni più lunghe; Manual Boost, per erogare istantaneamente la massima coppia; Fast Charge, per una ricarica veloce della batteria. Altro elemento di spicco della FXX K sono i nuovissimi pneumatici Pirelli sensorizzati, che permettono di inviare dati utili al controllo della trazione su accelerazione longitudinale, laterale e radiale, nonché su temperatura e pressione, consentendo così di ottenere un’esperienza di guida e delle prestazioni sempre ottimali.

new Ferrari cars

Un’auto che non è per tutti

La FXX K è, prima di tutto, un’auto-laboratorio, una vettura dove la tecnologia e l’innovazione Ferrari si esprimono ai massimi livelli. Proprio per questo motivo, quindi, la FXX K non è per tutti. Verrà infatti realizzata in pochissimi esemplari (si parla di quaranta) e, non essendo omologata, non potrà essere utilizzata su strada. Il costo si aggira intorno ai 2,5 milioni di euro e comprende l’assistenza di un tecnico Ferrari esperto, che aiuterà l’acquirente a domare questo bolide a quattro ruote. Non è affatto difficile capire, insomma, l’entusiasmo con il quale la nuova Rossa è stata accolta alle Finali Mondiali dagli appassionati del Cavallino. Dopotutto, non capita tutti i giorni vedersi sfrecciare davanti il fiore all’occhiello della Ferrari.